Via Aurelia, 455 - 00058 Santa Marinella (RM)     |     protocollosantamarinella@postecert.it     |     0766.671500

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA INDIRETTA, RIVOLTI A PERSONE AFFETTE DA MALATTIA DI ALZHEIMER

News
Venerdì 20 Settembre 2019
AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA INDIRETTA, RIVOLTI A PERSONE AFFETTE DA MALATTIA DI ALZHEIMER

IL COORDINATORE DELL’UFFICIO DI PIANO CAPOFILA DELL’AMBITO TERRITORIALE ASL ROMA 4

Premesso che la Regione Lazio con Determinazione n. G18644/2017 ha assegnato risorse economiche per la gestione delle azioni di sistema in favore dei malati di Alzheimer;

Dato atto che le azioni di sistema previste sono:

    • l’assistenza indiretta, anche presso centri diurni per malati di Alzheimer;

    • letti di sollievo ovvero ricovero temporaneo volto a garantire l’accoglienza, per periodi temporanei, al fine di sollevare la famiglia dall’attività di assistenza e cura, assicurando al contempo la continuità dell’assistenza e del trattamento riabilitativo;

    • Caffè Alzheimer intesi come luoghi in cui le persone affette da Alzheimer possono, in compagnia di familiari e volontari, prendere un caffè o sorseggiare una bibita in un ambiente accogliente in grado di fornire condivisione e sostegno.

 

RENDE NOTO

che in tutti i Comuni della ASL ROMA 4 verrà attivato il Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata indiretta rivolto a persone affette da Malattia di Alzheimer in uno stadio lieve/moderato o grave, è escluso lo stadio gravissimo, che invece possono rientrare nei benefici previsti per la disabilità gravissima.


INTERVENTI

Il presente Avviso Pubblico prevede l’attivazione di interventi a sostegno della domiciliarità e l’erogazione di un contributo economico

Il contributo dovrà essere utilizzato per assistenza domiciliare indiretta fornita:

  1. da organismi del Terzo Settore in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge;

  2. da personale di accudimento, assunto con regolare contratto di lavoro, addetto all’assistenza della persona non autosufficiente;

  3. tramite centri diurni per malati di Alzheimer, dotati di apposita autorizzazione.

Gli interventi “Letti di sollievo” e “Caffè Alzheimer” saranno attivati solo se perverranno richieste in numero congruo per consentire l’affidamento di tali servizi.


PRESTAZIONI

Il servizio di Assistenza Domiciliare Indiretta dovrà fornire le seguenti prestazioni:

  1. Attività e supporto del nucleo familiare;

  2. Attività di cura ed igiene della persona;

  3. Aiuto volto a favorire l’autosufficienza ed il mantenimento delle autonomie;

  4. Interventi volti a favorire la rete di relazione, la mobilità, la socializzazione dell’utente;

  5. Prestazioni di segretariato sociale;

  6. Ospitalità presso Centro diurno.


DESTINATARI

Sono destinatari del servizio le persone affette da morbo di Alzheimer ed il loro familiari conviventi, residenti nei Comuni della ASL ROMA 4 di seguito elencati:

Allumiere, Anguillara Sabazia, Bracciano, Campagnano di Roma, Canale Monterano, Capena, Castelnuovo di Porto, Cerveteri, Civitavecchia, Civitella San Paolo, Fiano Romano, Filacciano, Formello, Ladispoli, Magliano Romano, Manziana, Mazzano Romano, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Sant'Oreste, Santa Marinella, Tolfa, Torrita Tiberina, Trevignano Romano.

MODALITà DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Gli interessati potranno presentare domanda entro e non oltre il 14 ottobre 2019, su apposita modulistica,

disponibile sia presso gli Uffici Servizi Sociali dei Comuni, sul sito internet dei comuni stessi, sul sito internet Consorzio Valle del Tevere e presso il PUA (Punto Unico di Accesso)/ U.R.P. ubicati presso i seguenti indirizzo:

U.R.P. Piazza P. Guglielmotti n. 7 Civitavecchia per i residenti nel Distretto 1
P.U.A Via Adriano I° (martedì dalle ore 8:00 alle ore 13:00) Campagnano di Roma per i residenti nel Distretto 4

La domanda dovrà contenere:

  • Copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità del richiedente e, qualora la domanda sia sottoscritta da persona diversa, copia del documento di identità anche di quest’ultima.

  • Certificazione sanitaria rilasciata da uno specialista del C.D.C.D. (Centro per Deficit Cognitivo e Demenze) ex UVA (Unità Valutativa Alzheimer) riconosciuto dalla Regione Lazio e corredata dalla scala Clinical Dementia Rating Scale (CDRS) < 4;

  • Isee socio-sanitario ristretto

L’istanza e la documentazione allegata dovrà essere consegnata in busta chiusa presso l’Ufficio Protocollo del Comune di residenza e dovrà indicare il destinatario (Ufficio Servizi Sociali Comune di .......) oppure tramite raccomandata a/r al seguente indirizzo:

Servizio Politiche del Welfare – Ufficio di Piano P.zza P. Guglielmotti n. 7, 00053 Civitavecchia per i residenti nel Distretto1
Ufficio di Piano P.zza Risorgimento n. 1, 00052 Cerveteri per i residenti nel Distretto 2
Ufficio di Piano Piazza IV novembre n. 6 00062 Bracciano per i residenti nel Distretto 3
Ufficio di Piano Piazza San Lorenzo n. 8 00060 Formello per i residenti nel Distretto 4

PER GLI UTENTI DEI COMUNI DEL CONSORZIO VALLE DEL TEVERE (Campagnano di Roma, Capena, Castelnuovo di Porto, Civitella San Paolo, Fiano Romano, Filacciano, Formello, Magliano Romano, Mazzano Romano, Morlupo, Nazzano, Ponzano Romano, Riano, Rignano Flaminio, Sacrofano, Sant'Oreste, Torrita Tiberina) l’istanza e la documentazione allegata dovrà essere consegnata direttamente presso l’ufficio di piano- Distretto 4 all’indirizzo sopra indicato e nei seguenti giorni e orari ( dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 13:00- martedì e giovedì anche dalle ore 15:30 alle 17:30.)

LE BUSTE DOVRANNO riportare la dicitura “NON APRIRE – INTERVENTI DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA INDIRETTA, RIVOLTI A PERSONE AFFETTE DA MALATTIA DI ALZHEIMER”:

 

DURATA E DECORRENZA

L’intervento avrà la durata di 12 (dodici) mesi dalla stipula di regolare contratto oppure dall’iscrizione al centro diurno, come definito sotto la voce INTERVENTI.
Il beneficio decorre dalla data di presentazione della domanda se il richiedente è già in possesso di un regolare contratto di assunzione del personale addetto all’assistenza, anche per il tramite di un organismo del Terzo Settore oppure è già iscritto al centro diurno.

Altrimenti inizia dalla data di decorrenza del contratto qualora questo venga stipulato successivamente al riconoscimento del beneficio da parte della Commissione o dalla data di iscrizione al centro diurno.


FIGURE PROFESSIONALI

Nel caso di assistenza domiciliare, la funzione di operatore può essere svolta da:

a) operatori sociosanitari (OSS);
b) assistenti domiciliari e dei servizi tutelari (ADEST);
c) operatori socioassistenziali (OSA);
d) operatori tecnici ausiliari (OTA);
e) assistenti familiari (DGR 60912007);
f) persone in possesso del diploma quinquennale professionale nel settore dei servizi sociosanitari.

Possono altresì svolgere le funzioni di operatore le persone non in possesso dei titoli sopra indicati, ma con documentata esperienza in tali funzioni almeno quinquennale in strutture e servizi socio assistenziali per persone con disabilità e/o per persone anziane, che si iscrivano ad un corso utile al rilascio di uno dei titoli sopra elencati entro un anno dall’assunzione.

Il mancato conseguimento del titolo fa venir meno l'idoneità allo svolgimento delle funzioni proprie di questa forma di assistenza.

Se il Distretto di appartenenza ha istituito il Registro dei gestori dei servizi alla persona e/o il Registro degli assistenti alla persona potrà individuare il personale idoneo utilizzando gli elenchi degli operatori economici e/o assistenti alla persona accreditati.

Non vengono finanziate le spese derivanti da rapporti di lavoro realizzati con i familiari ed affini, come individuati all’articolo 433 del Codice Civile.


IMPORTO DEL BENEFICIO

L’importo è determinato sulla base dei risultati del Clinical Dementia Rating Scale:
- € 400,00 mensili nei casi in cui la malattia è allo stadio lieve/moderato (CDR <= 2) - € 600,00 mensili nei casi in cui la malattia è allo stadio grave (CDR =3).

Il sostegno economico concesso è destinato esclusivamente al rimborso spese totale o parziale, comprensivo degli oneri diretti e indiretti derivanti dal contratto stipulato con l'assistente alla persona o dalla frequentazione al Centro Diurno. Lo stesso verrà erogato con mezzi tracciabili (assegni, bonifici, ecc. no libretti postali).


VALUTAZIONE DELLE ISTANZE PERVENUTE

Le domande pervenute saranno valutate dall’Unità Valutativa Multidisciplinare così come individuata all’art. 7 dell’Accordo di Ambito Territoriale che provvederà a determinare il punteggio per la formazione della graduatoria, sulla base di appositi criteri relativi alla condizione socio-economica e sanitaria:

A. SITUAZIONE SANITARIA:

  1. CDR <= 2 punti 20

  2. CDR =3 punti 30

B. SITUAZIONE ABITATIVA E ASSISTENZIALE

  1. Vive solo privo di assistenza certificata punti 60

  2. Vive solo con assistenza certificata punti 50

  3. Vive in nucleo familiare privo di assistenza certificata punti 40

  4. Vive in nucleo familiare con assistenza certificata punti 30

C. SITUAZIONE ECONOMICA

Isee socio-sanitario ristretto < € 3.000,00 punti 10
da € 3.000,01 a € 5.000,00 punti 9
da € 5.000,01 a € 7.000,00 punti 8
da € 7.000,01 a € 9.000,00 punti 7
da € 9.000,01 a € 11.000,00 punti 6
da € 11.000,01 a € 13.000,00 punti 5
da € 13.000,01 a € 15.000,00 punti 4
da € 15.000,01 a € 17.000,00 punti 3
da € 17.000,01 a € 19.000,00 punti 2
da € 19.000,01 a € 20.000,00 punti 1
> € 21.000,00 punti 0
esclusione per chi non è in possesso dell’ISEE alla data di scadenza dell’avviso

Per ogni cittadino ammesso al contributo sarà predisposto un piano assistenziale individualizzato condiviso con lo stesso beneficiario.

I cittadini che avranno l’accesso al beneficio dovranno mantenere le condizioni che ne hanno determinato l’assegnazione per tutto il periodo di erogazione.

Successivamente al ricevimento della comunicazione del beneficio i beneficiari dovranno trasmettere entro 40 giorni dal ricevimento della stessa la documentazione sotto riportata, pena la decadenza dello stesso, agli uffici di piano del distretto di appartenenza:

  • contratto stipulato per l’assistenza domiciliare o iscrizione centro diurno;

  • PAI (Piano di Assistenza Individualizzato) formulato e sottoscritto dal servizio sociale del comune di residenza e dal beneficiario , tranne per i Comuni del Consorzio Valle del Tevere che sarà formulato e sottoscritto dal Servizio Sociale del Consorzio.


INFORMAZIONI

Tutte le informazioni potranno essere acquisite presso gli Uffici dei Servizi Sociali dei Comuni e presso i Punti Unici di Accesso.


Il Coordinatore dell’Ufficio di Piano Dott.ssa Maria Grazia Coccetti

Valuta la pagina - stampa