Via Cicerone, 25 - 00058 Santa Marinella (RM)     |     protocollosantamarinella@postecert.it     |     0766 52811
  • lang0

STORIE A LIETO FINE

Il gatto GRIGETTO

Dopo le cure in pronto soccorso... domani sarà con la sua nuova famiglia.

Operato alle zampe fratturate, tolte le clip metalliche le ferite sembrano apposto, giusto qualche altro giorno di osservazione e il tempo di finire la terapia antibiotica e potrà essere dimesso per raggiungere la sua nuova famiglia, che senza indugio alcuno lo ha soccorso.

 

Grigetto DOPO le amorevoli cure ricevute da tutto lo staff dell'ospedale veterinario convenzionato con il Comune di Santa Marinella

grigetto prima 1      grigetto prima 2

grigetto prima 3

 

Non c'è stato verso di farlo uscire, avrà bisogno di un po' di tempo per recuperare nuovamente fiducia negli esseri umani

grigetto non vuole uscire

 

Grigetto è pronto per raggiungere la sua nuova famiglia

grigetto dopo 1     grigetto dopo 2

 

La cartella clinica di Grigetto del 02.05.2021

 


Il gatto ORSETTO


dopo essere stato soccorso grazie alla segnalazione di un cittadino e trasportato dalla ASL rm4 all'Ospedale Veterinario di Bracciano, convenzionato con il Comune di Santa Marinella, affetto da rinotracheite cronica e bisognoso di cure costanti, è stato ADOTTATO grazie all'intervento dei Volontari del Canile di Furbara.

Un altro piccolo-grande risultato che dimostra che la collaborazione e l'azione coordinata di tutti i soggetti interessati è fondamentale per ottenere i risultati migliori e che il Pronto Soccorso Animali del Comune di Santa Marinella funziona e salva la vita dei nostri gatti liberi, patrimonio comune.


Viva la Comunità che ama il proprio territorio, l'ambiente e tutte le creature che ne fanno parte. 

Assessore Arch. Stefania Nardangeli 

 

Orsetto PRIMA delle cure

orsetto prima delle cure orsetto prima    

 

Orsetto DOPO le cure

orsetto dopo le cure

 

Orsetto con la sua nuova famiglia

orsetto dopo le cure _ con chi lo ha adottato

 

La cartella clinica di Orsetto del 05.03.2021

 


Riceviamo e pubblichiamo la storia della nostra volontaria Valentina:

"LA STORIA DI MICIA: mi è arrivata una comunicazione di un gatto grigio malconcio in zona via Veneto  (santa severa) da una villeggiante romana, attraverso la donna di servizio, una mia amica...
Immediatamente contatto l'Assessore Stefania Nardangeli che immediatamente e si mobilita a venirmi a prendere. Prendiamo la gatta e la portiamo dal dott. Maccioni...
Dopo giorni di ricerche tramite social e associazioni di british shorthair, per rintracciare il chip...  purtroppo dopo svariate ore ci dicono che il chip è  bulgaro.
Nella disperazione e amarezza totale cerchiamo di mandare una email all'anagrafe felina della Bulgaria, ci rispondono che il gatto era stato ceduto nel 2011  ad un negozio di animali  in Italia e che purtroppo non era stato fatto il passaggio di proprietà....
Ci siamo arrese!!!
Dopo 10 giorni mi arriva la segnalazione, grazie ad Emanuela, che in via Veneto erano stati messi dei volantini.... con la foto di micia... la stavano cercando....
Subito ho riconosciuto che era lei... proprio la gatta...
Ho chiamato immediatamente il numero e  dalla descrizione era proprio micia...
con conferma dei proprietari. La gatta ha una patologia grave per questo non era più tornata a casa.
I signori erano in vacanza, nella disperazione l'hanno cercata ovunque ma lei si era rifugiata qualche metro più in là.
Siamo intervenuti immediamente con la procedura per riconsegnare micia alla sua famiglia ma soltanto con il passaggio di proprietà avvenuto...
Non hanno aspettato un secondo, sono corsi alla loro asl e subito fatto il passaggio...
Nel pomeriggio stesso micia è tornata a casa ... rimessa in sesto dal dott. Maccioni...  
E ovviamente i padroni si sono presi carico delle spese avvenute in questi giorni....


Tutto bene quel che finisce bene....
Micia è tornata a Roma dai suoi padroni... MICIA1